VIII edizione della Crociera della Musica Napoletana


Pubblicato il: 20 Ottobre 2015


Crociera Musica NapoletanaUN PONTE MUSICALE TRA I PORTI DEL MEDITERRANEO
AL VIA L’OTTAVA EDIZIONE DELLA CROCIERA DELLA MUSICA NAPOLETANA

E’ iniziata ieri, a bordo di MSC Musica, l’ottava edizione della Crociera della Musica Napoletana, il convegno itinerante nel Mediterraneo dedicato alla valorizzazione delle più pregiate eccellenze artistiche del patrimonio culturale napoletano, organizzato da Scoop Travel in collaborazione con MSC Crociere: un esempio di turismo emozionale ed esperenziale ideato e realizzato da cittadini privati che, senza alcun intervento pubblico, offrono a residenti e croceristi un esempio di trasformazione di contenuti identitari condivisi in prodotto turistico.

L’ottava edizione mollerà gli ormeggi nel porto di Bari, e si dirigerà nel Mediterraneo Orientale, approdando nella città di Katakolon,Santorini, Atene, Corfù, Kotor e Venezia. Ospite d’onore dell’edizione 2015, il massimo esponente della Napoli elegante e fascinosa che dagli albori della sua carriera rappresenta la città in tutto il mondo: il cantautore Peppino Di Capri.

A raccontare aneddoti, i “Colpi di Scena” (titolo del suo ultimo lavoro letterario, edito da Graus Editore) e le interviste con celebrità di tutto il mondo, gli incontri culturali che saranno tenuti dalla giornalista, scrittrice ed ex attrice eduardiana Giuliana Gargiulo, consigliere del Teatro Stabile di Napoli e curatrice dei più importanti eventi culturali a Napoli e in Campania. La giornalista sarà dapprima protagonista di un intervista “tiro incrociato” con Peppino Di Capri, dopodiché presenterà il suo volume ed il libro “Danza?” di Elisabetta Testa, dedicato al Teatro San Carlo.

A completare la squadra artistica vi saranno la cantante Annalisa Martinisi, cittadina del mondo dai forti contenuti emozionali ed interculturali che si è specializzata a tradurre in francese i brani più prestigiosi della nostra cultura popolare, ed il maestro Aniello Misto, virtuoso del basso e delle sonorità etnico- mediterranee che per la sua fortissima carica emotiva si contraddistingue come il “Masaniello” della nuova musica napoletana. Non mancheranno naturalmente momenti dedicati alle arti figurative, con il corso di pittura ad acquerello tenuto dal pittore brigante Cuono Gaglione ed i dipinti estemporanei dell’artista Fortunato Costa.

A testimonianza della transnazionalità dell’iniziativa, gli artisti e gli organizzatori saranno accolti da una delegazione del Comune di Atene al porto del Pireo e condotti, dopo una visita panoramica alle bellezze della città, in un salone istituzionale, dove saranno ricevuti dalle autorità locali e dai principali artisti della musica greca. Obiettivo dello scambio sarà quello di stimolare i rapporti di cooperazione culturale tra le capitali del Mediterraneo, al fine di promuoverne le relative eccellenze artistiche per migliorare l’offerta turistica ed incrementare in questo modo i flussi di visitatori attraverso politiche economiche sostenibili.

“La musica napoletana – dichiara Francesco Spinosa, ideatore dell’iniziativa – rappresenta un prodotto culturale immateriale che può consentire alla destinazione turistica Napoli di consolidare le sue risorse ambientali e culturali. Tuttavia, è solo grazie alle capacità dei residenti se le risorse diventano attrattive e il territorio si trasforma in destinazione. Pertanto, nel quadro di una gestione bottom-up, è proprio dall’analisi dei contenuti e dei bisogni dei cittadini che gli enti pubblici devono necessariamente partire per varare le loro politiche”



Tags

<span class="empty"> </span>

<span class="empty"> </span>

<span class="empty"> </span>

<span class="empty"> </span>