Scegli Napoli, Carpisa tra i sostenitori


Pubblicato il: 29 Maggio 2019


Carpisa è tra i sostenitori del progetto Scegli Napoli.

Un mappamondo blu con un Vesuvio verde in alto sulla destra. E’ il logo del Progetto “Scegli Napoli“.

Su quel mappamondo da oggi camminerà anche la tartaruga Carpisa.


L’azienda che fa capo alle famiglie Carlino e Cimmino ha aderito al Progetto promosso dal Comune per la salvaguardia del “Made in Napoli”. Sono 80 adesso le grandi aziende cittadine alleate per lo sviluppo del Progetto sotto l’egida dell’amministrazione comunale.

L’ingresso della Carpisa nel “Progetto Scegli Napoli”

Celebrato stamattina nel corso di una conferenza stampa a Palazzo San Giacomo alla presenza di Luigi De Magistris e di Flavia Sorrentino, delegata del Sindaco al Progetto Città Autonoma. Accanto a loro, al tavolo della conferenza, il presidente di Carpisa Raffaele Carlino e Chiara De Rosa, International Department dell’azienda napoletana. Presente in sala anche Gennaro Carlino, “mio padre, l’uomo che mi ha insegnato il mestiere, la persona alla quale devo tutto”, ha detto con orgoglio il presidente della Carpisa.

Il Progetto “Scegli Napoli” è nato con l’obiettivo di promuovere l’acquisto di tutti i prodotti realizzati dalle aziende con sede legale nella città di Napoli al fine di sostenere l’economia del territorio, tutelare l’occupazione esistente e creare nuovi posti di lavoro.

Carpisa contribuirà a dare al Progetto respiro internazionale con tre nuove linee di borse che con il marchio “Scegli Napoli” saranno presenti “nelle vetrine dei nostri negozi in tutto il mondo”, ha precisato Raffaele Carlino. Sono in totale 620 i punti vendita Carpisa, di cui 220 all’estero in 40 Paesi, con uno sviluppo sempre più importante negli Emirati Arabi dove Carpisa è presente con 27 insegne, tra cui uno store nel Centro Commerciale più grande al mondo, il Dubai Mall.
“Il Progetto Scegli Napoli – ha aggiunto Raffaele Carlino – rappresenta per me un importante ed emozionante ritorno al passato, quando facevo l’artigiano, quando nel doposcuola andavo a lavorare con mio padre. Le tre nuove linee di borse, infatti, saranno realizzate interamente a Napoli grazie anche all’apporto di prestigiosi artigiani quali i cugini Di Lillo”.
Nel passare il testimone della conferenza stampa al sindaco De Magistris, Carlino lo ha ringraziato “per averci portato fortuna come primo tifoso del Napoli Calcio Femminile. Da quando è venuto allo stadio del Cus Napoli le nostre tartarughine (oggi rappresentate a Palazzo San Giacomo dal capitano Schioppo e dalla centrocampista Risina, accompagnate dal tecnico Marino e dal team manager Starita, ndr) hanno vinto tutte le partite di campionato raggiungendo il traguardo della promozione e tenendo fede alla promessa fatta al sindaco”.
Ed ecco De Magistris: “Il Progetto Scegli Napoli è una tappa del viaggio intrapreso dall’amministrazione comunale per la rivalutazione del nostro territorio e delle sue eccellenze. Quando sono diventato il primo cittadino, Napoli era additata come la capitale dell’emergenza rifiuti e scansata da tutti come la peste. Oggi siamo “ingolfati” da artisti ed eccellenze del mondo della cultura. Ne sono testimonianza le 500 opere cinematografiche realizzate a Napoli negli ultimi tre anni”.
Sul tavolo della conferenza stampa il pallone di calcio con l’immagine del golfo di Napoli realizzato per l’occasione da Italo Palmieri, direttore generale del Napoli Femminile. “Questo ovviamente me lo porto via io”, ha detto il sindaco prima di lasciare il salone delle conferenze di Palazzo San Giacomo.


<span class="empty"> </span>

<span class="empty"> </span>

<span class="empty"> </span>

<span class="empty"> </span>