MprojectArt, l’app diventa un’opera d’arte


Pubblicato il: 5 Ottobre 2015


MprojectArt, l’app diventa un’opera d’arte

“Capri – The Island Of Art” viaggia alla velocità del web


NAPOLI – L’arte contemporanea a portata di smartphone, grazie alla nuova applicazione MprojectArt App che guiderà i visitatori di “Capri – The Island of Art”, la rassegna d’arte open air nata da un’idea di Franco Senesi – fondatore di Liquid Art System, che sostiene l’evento in programma a Capri fino al 31 dicembre – e curata da Marco Izzolino e Lucia Zappacosta.
L’applicazione, creata da Efuture e scaricabile gratuitamente in versione iOS ed Android, consente di consultare dal proprio smartphone la mappa virtuale dettagliata di tutte le installazioni presenti a Capri: ben 21 opere site specific, creazioni uniche realizzate da artisti di fama internazionale. E non solo. La app fornisce informazioni anche sui principali luoghi del contemporaneo a Napoli: i Musei, le Fondazioni e le Stazioni dell’Arte dell’Azienda Napoletana di Mobilità.

MprojectArt App, dunque, rappresenta uno strumento innovativo non solo per migliorare l’esperienza dei visitatori di Capri – The Island of Art, ma anche di Mproject (Modern Museum in Movement), il network dei luoghi pubblici del contemporaneo a Napoli e a Capri, nato proprio dal gemellaggio con le Stazioni dell’Arte della Metropolitana di Napoli.

“L’app – spiega Franco Senesi – non si limita a fornire all’utente indicazioni sul percorso da seguire per raggiungere il luogo d’interesse, ma ad ogni opera associa anche una breve scheda di approfondimento, contenente informazioni su location, biografia dell’autore e relativi orari di apertura e chiusura del sito. Una tecnologia che, applicata al mondo dell’arte, rivoluziona il rapporto artista-visitatore, rendendo la visita interattiva e partecipativa della performance: chiunque, infatti, può condividere attraverso i social network le fotografie delle opere preferite e, in questo modo, dare vita ad uno spazio virtuale dedicato alle bellezze dell’isola e dell’arte contemporanea in città”.
La nuova app approfondisce le 5 installazioni principali a Capri – firmate da Lawrence Weiner, Santiago Sierra, Andrea Aquilanti, Mario Airò e Bianco-Valente – e le stazioni napoletane della metropolitana Vanvitelli, Garibaldi, Università, Dante, Quattro Giornate, nonché la Stazione Toledo che il quotidiano inglese The Daily Telegraph ha definito “la più bella d’Europa”.
L’app può essere scaricata direttamente dagli stores o dalla pagina web:www.capritheislandofart.org/app

MprojectArt, l’app diventa un’opera d’arte


<span class="empty"> </span>

<span class="empty"> </span>

<span class="empty"> </span>

<span class="empty"> </span>